Codice
9788868242237
Reparto
Autore
Editore
Tipologia
Libri
Data pubblicazione
12 mag 2015
Collana
Pagine
272

SOCIETA' DI COMODO

Prezzo di listino 29,00 €
Prezzo a te riservato 27,55 €
Condividilo on-line
Il testo è dedicato alle cd. “società di comodo” la cui disciplina, negli ultimi anni, è stata oggetto di importanti modifiche normative.

In origine, infatti, erano considerate “di comodo” le società individuate dall’articolo 30, Legge n. 724/1994, ovvero che conseguivano un ammontare di ricavi effettivi inferiore ai ricavi minimi (presunti) individuati applicando determinate percentuali a specifiche voci dell’attivo di Stato patrimoniale.

Alle disposizioni di cui alla Legge n. 724/1994 si affianca, dal 2012, l’articolo 2, D.L. n. 138/2011 (come modificato, dal 2014, dal D.Lgs. n. 175/2014) il quale prevede ora che sono “di comodo” anche le società in perdita fiscale per cinque periodi d’imposta consecutivi, ovvero per quattro periodi d’imposta se nel quinto è stato dichiarato un reddito inferiore al minimo “presunto”.

In conclusione, oggi è possibile affermare che esistono due categorie di società di comodo:

· le “società non operative” (che non superano il test di operatività di cui all’art. 30, Legge n. 724/1994);

· le “società in perdita sistematica”, di cui all’art. 2, D.L. n. 138/2011.

Entrambe le fattispecie, fatta salva la possibilità di applicare una delle cause di esclusione/disapplicazione o l’accoglimento della specifica istanza di interpello disapplicativo, incontrano una serie di restrizioni in ambito IRES/IRPEF, IRAP, nell’utilizzo delle perdite nonché in relazione all’utilizzo del credito IVA.

Il testo analizza compiutamente la disciplina delle società di comodo: verifica dell’operatività, cause di esclusione e/o disapplicazione, istanze di interpello disapplicativo, determinazione del reddito minimo, limitazioni e restrizioni applicabili.

Struttura del libro:

Premessa
•società “di comodo”
•verifica delle condizioni di operatività

Sezione Prima - QUANDO LA SOCIETÀ È “NON OPERATIVA”

Soggetti esclusi dalla disciplina delle società non operative
•Soggetti implicitamente esclusi
•cause di esclusione “automatica” (art. 30, comma 1, L. n. 724/1994)
•cause di disapplicazione (Provvedimento 14 febbraio 2008)

Verifica dell’operatività della società
•verifica dell’operatività
•Determinazione dei ricavi medi effettivi
•Determinazione dei ricavi presunti
•confronto tra ricavi effettivi e presunti: il “test di operatività”

Istanza di interpello disapplicativo - Società non operative
•Modalità e termini di presentazione delle istanze
•contenuto dell’istanza
•inammissibilità dell’istanza
•Esito dell’istanza
•modello di istanza

Disapplicazione parziale della disciplina delle società non operative
•accoglimento parziale dell’interpello disapplicativo
•disapplicazione automatica “parziale”

Sezione Seconda - QUANDO LA SOCIETÀ È “IN PERDITA SISTEMATICA”

Soggetti esclusi dalla disciplina delle società in perdita sistematica
•soggetti “implicitamente” esclusi
•cause di esclusione “mutuate” dalle società di comodo
•Cause di disapplicazione (Provvedimento 11 giugno 2012)
•Esempi di società in perdita sistematica e cause di esclusione/disapplicazione

Verifica delle condizioni di società in “perdita sistematica”
•condizioni per essere considerati “in perdita sistematica”
•l’iter da seguire
•Decorrenza

Istanza di interpello disapplicativo - Società in perdita sistematica
•Modalità e termini di presentazione delle istanze
•contenuto dell’istanza
•Esito dell’istanza
•modello di istanza

Sezione Terza - L’APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA

Determinazione del reddito minimo
•rilevanza IRPEF e IRES del reddito minimo presunto
•rilevanza IRAP del reddito minimo presunto
•Reddito minimo e agevolazioni fiscali

Riporto delle perdite fiscali
•regime delle perdite per i soggetti IRPEF
•regime delle perdite per i soggetti IRES
•Perdite e regime di trasparenza ex art. 115 e 116, TUIR
•retrodatazione della fusione e riporto delle perdite
•regime del consolidato e riporto delle perdite

Trattamento del credito IVA
•decorrenza del divieto di compensazione del credito IVA
•rimborso del credito IVA
•riporto del credito IVA
•Modello IVA annuale

Maggiorazione dell’aliquota IRES
•Soggetti interessati ed esclusi
•Base imponibile della maggiorazione
•Maggiorazione in caso di tassazione di gruppo/per trasparenza
•Decorrenza ed acconti
•Termini e modalità di versamento della maggiorazione
•Modello UNICO

Sezione Quarta - ASPETTI DICHIARATIVI

Società di comodo e Modello UNICO SC
•Quadro RS
•Quadro FC
•Quadro RN
•quadro RQ
•quadro RX

Società di comodo e Modello UNICO SP
•Quadro RS
•quadro FC
•quadro RN
•quadro RX

Società di comodo e Modello UNICO ENC
•Quadro RS
•Quadro FC
•Quadro RN
•quadro RQ
•quadro RX

Partecipazione in società di comodo e Mod. UNICO
•partecipazione in società di capitali “non operativa”
•partecipazione in società di persone “non operativa”
•Partecipazione da parte di persone fisiche: riflessi sul Mod. UNICO PF 2015
•Partecipazione da parte di società di persone: riflessi sul Mod. UNICO SP 2015
•Partecipazione da parte di società di capitali: riflessi sul Mod. UNICO SC 2015
•Partecipazione da parte di enti non commerciali: riflessi sul Mod. UNICO ENC 2015

Esempi di compilazione del Modello UNICO 2015
•cause di esclusione/disapplicazione, test di operatività e verifica delle perdite sistematiche
•maggiorazione IRES
•società di comodo e plusvalenze
•società di comodo e ACE
•società di comodo e trasparenza fiscale
•società di comodo e impegno allo scioglimento

Società di comodo e dichiarazione IVA
•quadro VA, rigo VA15 - società non operative
•Quadro VX o RX (Mod. UNICO)
•esempi di compilazione

Società di comodo e dichiarazione IRAP
•quadro IS, Sezione III - società di comodo
•quadro IR - ripartizione della base imponibile
•esempio di compilazione

Sezione Quinta - NORMATIVA

Normativa
•Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138
•Legge 23 dicembre 1994, n. 724
•Decreto Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600
•Provvedimento Agenzia Entrate 11 giugno 2012
•Provvedimento Agenzia Entrate 14 febbraio 2008
•Circolare Agenzia Entrate 19 febbraio 2015, n. 6 (estratto)
•Circolare Agenzia Entrate 14 maggio 2014, n. 10 (estratto)
•Circolare Agenzia Entrate 19 dicembre 2013, n. 36 (estratto)
•Circolare Agenzia Entrate 4 marzo 2013, n. 3
•Circolare Agenzia Entrate 15 febbraio 2013, n. 1 (estratto)
•Circolare Agenzia Entrate 19 giugno 2012, n. 25
•Circolare Agenzia Entrate 11 giugno 2012, n. 23/E
•Circolare Agenzia Entrate 1 ottobre 2010, n. 50
•Circolare Agenzia Entrate 14 giugno 2010, n. 32
•Circolare Agenzia Entrate 17 marzo 2008, n. 21
•Circolare Agenzia Entrate 14 febbraio 2008, n. 9
•Circolare Agenzia Entrate 4 maggio 2007, n. 25
•Circolare Agenzia Entrate 2 febbraio 2007, n. 5
•Risoluzione 20 dicembre 2013, n. 101
•Risoluzione 27 luglio 2012, n. 81
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF