Codice
9788891651693
Reparto
Argomento
Autore
Editore
Tipologia
Libri
Data pubblicazione
1 lug 2021
Collana
Pagine
430

TFA SOSTEGNO INFANZIA E PRIMARIA

Sottotitolo
Teoria e Quiz per tutte le prove di accesso ai corsi di specializzazione
26,00 €
Condividilo on-line
Il manuale è un ottimo strumento di preparazione a tutte le prove di accesso (preliminare, scritta e orale) per l’ammissione al nuovo ciclo di TFA sostegno dedicato alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria.
Il testo tratta tutti gli argomenti richiesti dai bandi, suddividendoli nelle seguenti Aree:
- Area normativa: autonomia e governance scolastica; inclusione scolastica e quadro normativo; governance educativa nei documenti nazionali ed europei;
- Area teorica psicopedagogica: ambito pedagogico (teorie pedagogiche, competenze psicopedagogiche); ambito psicologico (teorie su creatività, intelligenza e competenza emotiva; sviluppo psicologico e psicodinamico); ambito descrittivo (principali quadri diagnostici, disturbi specifici dell’apprendimento);
- Area didattica: legislazione scolastica e riforme ordinamentali (competenze pedagogico didattiche, le neuroscienze nella pratica didattica); didattica inclusiva alla luce dei Bisogni educativi Speciali (didattica inclusiva, media education e nuove possibilità per la didattica inclusiva).
Il volume presenta una sezione dedicata alla simulazione della prova scritta presentando una selezione di temi svolti sugli argomenti maggiormente richiesti.
In questa seconda edizione sono presenti un’utile Appendice sui nuovi modelli di PEI, introdotti dal decreto interministeriale n. 182/2020 e una selezione di quiz ufficiali dei cicli precedenti.
Nella sezione online, raggiungibile tramite il codice riportato in fondo al volume, sono disponibili ulteriori test ufficiali della prova preliminare assegnate da alcune università nei cicli precedenti.

AREA NORMATIVA

PARTE I AMBITO AUTONOMIA E GOVERNANCE SCOLASTICA

Capitolo 1 I principi costituzionali e l’autonomia scolastica

1.1 I principi costituzionali

1.2 Dal principio di sussidiarietà all’autonomia scolastica

1.3 I caratteri e gli ambiti dell’autonomia scolastica

1.4 L’evoluzione normativa dell’obbligo scolastico

1.5 L’autonomia nella normativa recente: la legge Buona Scuola

1.6 Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa

1.7 I decreti attuativi della Buona Scuola

Capitolo 2 La governance attraverso gli organi collegiali

2.1 I decreti delegati

2.2 Gli organi collegiali scolastici a livello centrale, regionale e locale

2.2.1 Consiglio superiore della pubblica istruzione

2.2.2 Consiglio regionale dell’istruzione

2.2.3 Consiglio regionale locale

2.3 Consigli territoriali e scolastici

2.3.1 Consiglio di Istituto

2.3.2 Giunta esecutiva

2.3.3 Consiglio di classe, Consiglio di interclasse, Consiglio di inter­sezione

2.3.4 Le assemblee dei genitori

2.3.5 Il Comitato per la valutazione dei docenti

2.3.6 Il Collegio dei docenti

PARTE II AMBITO INCLUSIONE

Capitolo 3 Il processo evolutivo dell’inclusione scolastica e il suo quadro normativo

3.1 Dalla scuola inclusiva alla società inclusiva

3.2 Dal concetto di salute al manuale di classificazione ICF

3.3 Il processo inclusivo in Italia e nei documenti internazionali

Capitolo 4 La governance educativa nei documenti nazionali ed europei

4.1 Le Raccomandazioni del Consiglio dell’Unione europea sulle compe­tenze chiave per l’apprendimento permanente

4.2 Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del pri­mo ciclo d’istruzione

4.3 Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità

4.4 Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici di apprendimento

4.5 Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri

4.6 Direttiva MIUR del 27 dicembre 2012: “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”

4.7 Circolare ministeriale 8 del 6 marzo 2013. Indicazioni operative alla direttiva 27 dicembre 2012 “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”

AREA TEORICA PSICOPEDAGOGICA

PARTE I AMBITO PEDAGOGICO

Capitolo 5 Teorie pedagogiche

5.1 I pedagogisti del ‘700

5.2 I pedagogisti dell’‘800

5.3 I pedagogisti del primo ‘900

5.3.1 I teorici dell’attivismo pedagogico

5.4 I pedagogisti italiani

5.4.1 Maria Montessori

5.4.2 Le sorelle Agazzi

5.4.3 Lorenzo Milani

5.4.4 Giovanni Rodari

5.4.5 Loris Malaguzzi

5.4.6 Bruno Munari

Capitolo 6 Competenze psicopedagogiche: la psicologia dell’apprendimento

6.1 Le teorie classiche dell’apprendimento

6.1.1 L’approccio comportamentista

6.1.2 Il cognitivismo

6.2 La teoria di Piaget

6.3 Lev Vygotskij e l’approccio socioculturale

6.4 Jerome Seymour Bruner e l’approccio costruttivista

6.5 Albert Bandura e l’apprendimento cooperativo

6.6 L’apprendimento significativo di Ausubel

6.7 Le teorie sulla motivazione

PARTE II AMBITO PSICOLOGICO

Capitolo 7 Le teorie sulla creatività

7.1 La creatività

7.1.1 Scuola psicoanalitica

7.1.2 Scuola comportamentista-associazionista

7.1.3 Scuola gestaltica

7.1.4 Scuola cognitivista

7.2 Teorie sulla modellizzazione del processo creativo

7.3 Tecniche di potenziamento della creatività

Capitolo 8 Teorie sull’intelligenza e la competenza emotiva

8.1 Le teorie sull’intelligenza

8.1.1 Le prime teorie sull’intelligenza

8.1.2 Teorie multicomponenziali dell’intelligenza

8.1.3 Teoria delle intelligenze multiple

8.2 Le emozioni

8.3 Teorie sulle origini delle emozioni

8.4 L’intelligenza emotiva

8.4.1 L’Emotional Intelligence di Goleman

8.5 Il costrutto di competenza emotiva e il suo sviluppo

Capitolo 9 Lo sviluppo psicologico e psicodinamico

9.1 Lo sviluppo psicodinamico

9.1.1 Sigmund Freud

9.1.2 Erik Erikson

9.1.3 Melanie Klein

9.1.4 Donald Winnicott

9.1.5 René Spitz

9.1.6 Daniel N. Stern

9.1.7 John Bowlby

PARTE III AMBITO DESCRITTIVO – QUADRI DIAGNOSTICI

Capitolo 10 Descrizione dei principali quadri diagnostici

10.1 Il processo evolutivo di sviluppo

10.2 I disturbi del neurosviluppo

10.2.1 Le disabilità intellettive

10.2.2 La disabilità intellettiva dovuta a quadri sindromici

10.2.3 Disabilità intellettiva e strategie didattiche

10.2.4 Le tappe della comunicazione e i disturbi associati

10.2.5 Disturbi della comunicazione e strategie educative

10.2.6 Disturbi dello spettro autistico

10.2.7 Disturbi dello spettro autistico e strategie educative

10.2.8 Deficit dell’attenzione e dell’iperattività

10.2.9 Deficit dell’attenzione e strategie educative

10.2.10 I disturbi del movimento

10.2.11 I disturbi del movimento e strategie educative

10.2.12 I Disturbi Specifici dell’Apprendimento

10.2.13 I Disturbi Specifici dell’Apprendimento e le strategie educative

10.3 Le disabilità sensoriali

Capitolo 11 I disturbi specifici dell’apprendimento

11.1 Definizione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

11.2 Il “percorso scolastico” della diagnosi di DSA

11.3 Il Piano Didattico Personalizzato

11.4 Gli strumenti compensativi e le misure dispensative

11.5 Dislessia, Disgrafia/Disortografia e Discalculia

11.6 Disturbi Specifici dell’Apprendimento ed emozioni

AREA DIDATTICA

PARTE I AMBITO COMPETENZE PEDAGOGICO-DIDATTICHE

Capitolo 12 Competenze pedagogico-didattiche

12.1 La relazione insegnante-alunno

12.2 La cornice strategico-metodologica

12.2.1 Il cooperative learning

12.2.2 Strategia metacognitiva

12.2.3 Didattica laboratoriale

12.2.4 Didattica per competenze

12.3 La gestione dei processi di mediazione didattica. Le tecniche

12.4 Specificità per la scuola dell’infanzia

12.5 Specificità per la scuola primaria

Capitolo 13 Le neuroscienze nella pratica didattica

13.1 L’apporto delle neuroscienze all’apprendimento

13.2 I neuroni specchio nelle scienze cognitive

13.3 Una strada possibile: la neurodidattica

13.4 Considerazioni sulle applicazioni didattiche

PARTE II LA DIDATTICA INCLUSIVA ALLA LUCE DEI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Capitolo 14 La didattica inclusiva

14.1 I Bisogni Educativi Speciali

14.2 Presa in carico educativa dei BES

14.3 La documentazione nelle procedure inclusive

14.4 La didattica inclusiva

14.5 Indicazioni operative per una didattica inclusiva

14.6 Il tutoring e il peer teaching

14.7 Specifiche didattiche riguardo il Piano Educativo Individualizzato

Capitolo 15 Media education e nuove possibilità per la didattica inclusiva

15.1 La società tecno-liquida e l’alfabetizzazione digitale

15.2 Le competenze digitali

15.3 L’influenza delle nuove tecnologie sui processi di apprendimento in età infantile e pre-adolescenziale

15.4 Le tecnologie come “competenza compensativa” per i DSA

15.5 La lavagna interattiva multimediale

15.6 Una didattica inclusiva con la LIM

15.7 La tecnologia a supporto della diversabilità

AREA SIMULATIVA

Capitolo 16 Simulazione prova scritta – Temi svolti

Tema n. 1

Tema n. 2

Tema n. 3

Tema n. 4

Tema n. 5

Tema n. 6

Tema n. 7

Tema n. 8

Tema n. 9

Tema n. 10

Tema n. 11

Tema n. 12

Tema n. 13

Tema n. 14

Bibliografia

APPENDICE

Il nuovo PEI e l’obiettivo dell’inclusione scolastica

1. I nuovi modelli di PEI

• PEI – Scuola primaria

• PEI – Scuola dell’infanzia

Quiz ufficiali

1. Scuola Primaria

1.1 Quiz Università di Macerata, a.a. 2019/2020

1.1.1 Soluzioni ai quiz Università di Macerata, a.a. 2019/2020

1.2 Quiz Università di Pisa, a.a. 2018/2019

1.2.1 Soluzioni ai quiz Università di Pisa, a.a. 2018/2019

1.3 Quiz Università di Bologna, a.a. 2014/2015

1.3.1 Soluzioni ai quiz Università di Bologna, a.a. 2014/2015

2. Scuola dell’infanzia

2.1 Quiz Università di Firenze, a.a. 2018/2019

2.1.1 Soluzioni ai quiz Università di Firenze, a.a. 2018/2019

2.2 Quiz Università di Macerata, a.a. 2019/2020

2.2.1 Soluzioni ai quiz Università di Macerata, a.a. 2019/2020

2.3 Quiz Università di Bologna, a.a. 2014/2015

2.3.1 Soluzioni quiz Università di Bologna, a.a. 2014/2015
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF