ACCESSO ALLA GIUSTIZIA PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

ACCESSO ALLA GIUSTIZIA PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

ISTITUZIONI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

ISTITUZIONI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

LA VENDITA DIRETTA E LA CONVERSIONE DEL PIGNORAMENTO

Due alternative per evitare la vendita all’asta dell’immobile

Prezzo di listino 21,00 € Prezzo a te riservato 19,95 €

TipologiaLibri

Autore: De Luca Maria Teresa

EditoreMAGGIOLI

CollanaSOLUZIONI DI DIRITTO

Pagine98

Data pubblicazione18 ott 2023

Reparto: Diritto , LIBRI

Argomento: Procedura civile

SKU/ISBN:  9788891666062

Come si propone l’istanza di vendita diretta? Chi è il soggetto legittimato a proporla? Come si integra l’offerta? Se l’immobile per cui si chiede la vendita diretta è occupato come si libera? Come si propone la conversione del pignoramento? Quali sono le caratteristiche del provvedimento di conversione? Come si articolano le impugnazioni nella fase di conversione?
A questi e ad altri interrogativi risponde questa pratica Guida, che analizza la Vendita diretta, il Nuovo istituto inserito dalla Riforma Cartabia, e quello della Conversione del Pignoramento, due istituti di favore per il debitore che costituiscono un’alternativa per evitare la vendita all’asta dell’immobile pignorato.
Il testo è strutturato in numerosi quesiti dal taglio pratico ai quali l’Autrice fornisce una soluzione sulla scorta del testo normativo, della giurisprudenza e della dottrina. Completa il volume un Formulario, disponibile anche online in formato editabile.

PRINCIPALI ARGOMENTI
- Istanza di vendita diretta
- Integrazione dell’offerta
- Liberazione del bene pignorato
- La delega al professionista

AGGIORNAMENTI NORMATIVI E GIURISPRUDENZIALI
- D.lgs.10 ottobre 2022, n. 149 (c.d. Riforma Cartabia)

Premessa

I. LA VENDITA DIRETTA
Quesito 1. Quali sono le caratteristiche generali della vendita diretta?
Quesito 2. Quali sono le caratteristiche tipiche dell’istituto?
2.1. L’ambito di applicazione e la disciplina transitoria
2.2. La ratio dell’istituto della vendita diretta
Quesito 3. Qual è la forma e quali le condizioni di ammissibilità dell’istanza del debitore?
3.1. I tempi per proporre l’istanza di vendita diretta
3.2. I requisiti di forma dell’istanza di vendita diretta
3.3. I motivi di inammissibilità dell’istanza del debitore esecutato e i motivi di inammissibilità e/o d’inefficacia dell’offerta allegata
3.4. La notifica dell’istanza di vendita diretta e dell’offerta
3.5. L’eventuale integrazione dell’offerta
Quesito 4. Come avviene la liberazione del bene pignorato in caso di istanza di vendita diretta?
4.1. L’ordine di rilascio del bene pignorato conseguente alla proposizione dell’istanza del debitore
Quesito 5. Quali sono i possibili esiti del subprocedimento di vendita diretta promosso dal debitore esecutato?
5.1. La celebrazione dell’udienza ex art. 569 c.p.c.
5.2. I creditori legittimati a incidere sullo svolgimento del subprocedimento di vendita diretta e forma dell’opposizione
5.3. Lo svolgimento della vendita diretta in caso di mancata opposizione dei creditori legittimati
5.4. Lo svolgimento della vendita diretta in caso di opposizione dei creditori legittimati
Quesito 6. Quali sono le caratteristiche della delega al professionista in caso di vendita diretta?
Quesito 7. Quali sono gli esiti del subprocedimento di vendita diretta?
7.1. L’esito positivo del subprocedimento di vendita diretta
7.2. L’esito sfavorevole del procedimento di vendita promosso dal debitore esecutato
Quesito 8. Qual è il possibile inquadramento dell’istituto di vendita diretta e quali le sue criticità?

II. LA CONVERSIONE DEL PIGNORAMENTO
Quesito 1. Qual è l’inquadramento dell’istituto della conversione del pignoramento?
Quesito 2. Quali sono i requisiti dell’istanza di conversione del pignoramento?
Quesito 3. Chi è legittimato alla presentazione dell’istanza di conversione?
Quesito 4. Come funziona la sospensione del processo esecutivo a seguito dell’istanza di conversione?
Quesito 5. Come si svolge l’udienza di comparizione delle parti?
Quesito 6. Quali sono le caratteristiche del provvedimento di conversione?
Quesito 7. Come avviene il versamento rateale?
Quesito 8. Quali sono le modalità per il versamento della somma determinata dal giudice?
Quesito 9. Come è disciplinata la decadenza dal beneficio della conversione?
Quesito 10. Quali sono gli effetti della conversione del pignoramento e come si configura la fase di distribuzione?
Quesito 11. Qual è la disciplina delle impugnazioni?

FORMULARIO
1. Istanza di vendita diretta
2. Relata di notifica dell’istanza e dell’offerta ex art. 568-bis c.p.c. tramite UNEP con dichiarazione ex art. 137 c.p.c.
3. Relata di notifica dell’istanza ex art. 568-bis c.p.c. tramite PEC presso il domicilio eletto dai destinatori
4. Istanza ex art. 569-bis c.p.c., comma 10
5. Nota di deposito integrazione offerta e cauzione
6. Ordinanza G.E. vendita diretta con delega al professionista
7. Richiesta conversione avanzata dal debitore personalmente
8. Istanza di conversione richiesta dal difensore
9. Istanza di conversione pignoramento con richiesta di rateizzazione
10. Provvedimento ammissibilità conversione
11. Ordinanza conversione .
12. Istanza per la correzione di errori materiali e/o di calcolo dell’ordinanza che autorizza la conversione
13. Nota di precisazione del credito
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:LA VENDITA DIRETTA E LA CONVERSIONE DEL PIGNORAMENTO
Il tuo voto
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF