Codice
9788823846234
Reparto
Argomento
Autore
Editore
Tipologia
Libri
Data pubblicazione
28 giu 2019
Collana
Pagine
197

RIFLESSIONI SULLA GIUSTIZIA CIVILE

Sottotitolo
Valori ed educazione, economia e impresa
Prezzo di listino 28,00 €
Prezzo a te riservato 26,60 €
Condividilo on-line
Non vi è dubbio che la così definita “crisi della giustizia (civile)” sia stato e tuttora rimanga un refrain tanto in parte realistico quanto in buona misura declinato (dai più) sui tempi di formazione della res judicata, in molti casi reso quasi inaccettabile e soprattutto incompatibile con gli standards europei e in sé e per sé con la stessa dimensione dell’effettività della tutela dei diritti. La stimolata occasione di raccogliere alcuni studi - di un arco temporale relativamente breve, pur denso di accadimenti e di riforme processuali - vuole significare non solo una sorta di concisa glossa dei medesimi, ma in particolare il possibile ruolo dello scholar, non rinchiuso nella turris eburnea dell’accademia, ma inserito nella di questa funzione educativa e scientifica con approccio critico e, ove utile, non meramente parrocchiale. Il difficile compito dello scholar, di riuscire a coniugare l’approccio concettuale con la possibile incidenza pratica e applicativa della speculazione del pensiero scientifico rappresenta così il fil rouge di questo “volumetto”; ed è proprio il settore della “giustizia civile” che viene ad assumere un ruolo cruciale nel tentativo di reductio ad unum dei valori essenziali dell’ordinamento giuridico, che concretano forse il più internazionale riconosciuto stilema delle c.d. “scienze sociali”: ubi societas, ibi ius.
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF