LA FUSIONE DI COMUNI TRA I RISPARMI DI SPESA PUBBLICA E INCENTIVI FINANZIARI

LA FUSIONE DI COMUNI TRA I RISPARMI DI SPESA PUBBLICA E INCENTIVI FINANZIARI

GUIDA OPERATIVA DI TRADING: DALLE STRATEGIE AL PROFITTO

GUIDA OPERATIVA DI TRADING: DALLE STRATEGIE AL PROFITTO

AUTORITA', CONTRATTO, POTERI NEL LAVORO PUBBLICO

Prezzo di listino 35,00 € Prezzo a te riservato 33,25 €

TipologiaLibri

Autore: Laforgia Stella

CollanaDIRITTO E PROCESSO DEL LAVORO

Pagine366

Data pubblicazione15 lug 2023

Reparto: Diritto , Lavoro , LIBRI

Argomento: Pubblico impiego , Lavoro

SKU/ISBN:  9791259652454

Attraverso il prisma del potere disciplinare, la monografia attraversa le tornate riforma­trici del lavoro pubblico, indagando i diversi paradigmi fondativi correlati ad ognuna di esse, alla ricerca di elementi e caratteri genealogici impressi nello statuto fondativo e regolativo dello stesso. Con un metodo storico-critico si parte dalla costruzione gius-pub­blicistica nella quale tradizionalmente è stato inquadrato l’impiego pubblico, laddove l’u­tilizzo di fonti eteronome rappresentava il precipitato giuridico del principio di Autorità che permeava di sé tutto il rapporto intercorrente tra pubblica amministrazione – alla quale si riconosceva una posizione di supremazia speciale – e l’impiegato pubblico.

Questa impostazione ha retto graniticamente a lungo sulla scorta di un’asserita incompa­tibilità di qualsiasi altro regime giuridico rispetto ai canoni di imparzialità e buon anda­mento ai quali è tenuta la pubblica amministrazione, fino a quando un cambio di para­digma si è sostanziato nella contrattualizzazione del lavoro pubblico e nell’applicazione a questo di tutte le regole privatistiche rivenienti dalla legge e dall’autonomia collettiva. La formalizzazione più compiuta di questa transizione si è avuta con l’attribuzione alla pubblica amministrazione dei poteri del privato datore di lavoro e con il riconoscimento, in particolare, del fondamento contrattuale del potere disciplinare. Tuttavia, una vol­ta conclusa la lunga fase della transizione dal regime pubblicistico a quello privatistico – dallo status giuridico al contratto e dall’Autorità ai poteri – il legislatore è tornato più volte sull’ordinamento del lavoro pubblico ulteriormente intensificandone un processo di aziendalizzazione ed eticizzazione (anche e soprattutto mediatizzata) attraverso la rile­gificazione del dispositivo regolativo del potere disciplinare. Ne è derivato allora un disal­lineamento tra il fondamento del potere disciplinare e le sue regole che, ancora oggi, con­tinua a provocare problemi sistemici e disfunzioni sul piano dell’effettività delle norme.
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:AUTORITA', CONTRATTO, POTERI NEL LAVORO PUBBLICO
Il tuo voto
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF