Codice
9788891624598
Editore
Tipologia
Libri
Data pubblicazione
28 nov 2017
Collana
Pagine
329

LA NUOVA MEDIAZIONE TRIBUTARIA Manuale pratico di tutela del contribuente

Prezzo di listino 34,00 €
Prezzo a te riservato 32,30 €
Condividilo on-line
Reclamo obbligatorio
Mediazione tributaria facoltativa
Mediazione tributaria e conciliazione giudiziale
Altri istituti deflattivi
Strategie di difesa del contribuente
Aggiornato con le novità della Manovra correttiva
(Legge n. 96/2017 di conversione del D.L. n. 50/2017)
On line: schemi di atti in versione editabile
La mediazione delle controversie in ambito tributario è stata introdotta dalla “Manovra 2011” (D.L. n. 98/2011, convertito con modificazioni dalla L. n. 111/2011), che ha inserito il nuovo art. 17-bis nel D.Lgs. n. 546/1992, con il quale si è disciplinato tale istituto e – prima ancora – quello del reclamo obbligatorio, entrambi con finalità deflattive.
Con questo manuale si approfondiscono le problematiche operative per il contribuente e per l’Agenzia delle Entrate, nascenti dall’applicazione delle nuove procedure: si evidenziano le differenze e i diversi vantaggi per chi voglia elaborare una “strategia” sia in fase pre-contenziosa che contenziosa, prestando attenzione non tanto all’aspetto teorico, quanto a quello pratico, per consentire al professionista, all’azienda ed all’ufficio tributario di svolgere nel migliore dei modi la mediazione delle posizioni delle parti.
La trattazione inizia confrontando il reclamo obbligatorio e la mediazione facoltativa con la conciliazione giudiziale, per poi proseguire raffrontando la mediazione tributaria con gli altri istituti deflattivi del contenzioso tributario.
L’obiettivo è quello di suggerire una strategia di difesa per il contribuente, utile sia quando la parte decide di addivenire ad una soluzione bonaria, sia quando intraprende la lite.
L’esposizione, rigorosa e sintetica, è resa ulteriormente fruibile dalla continua presenza di schemi, grafici e figure, che agevolano l’immediata comprensione degli argomenti trattati.

Aggiornato con le novità della Manovra correttiva (Legge n. 96/2017 di conversione del D.L. n. 50/2017) in tema di:
• requisiti e caratteristiche dell’atto reclamabile
• improcedibilità del ricorso senza reclamo / mediazione
• effetti della procedura e grado di sostenibilità della pretesa tributaria
• spese di giudizio e del reclamo / mediazione
• sospensione della riscossione e dei termini per ricorrere
• mediazione e contributi previdenziali ed assistenziali

1 Il reclamo obbligatorio
1.1 Il reclamo
1.2 Il reclamo obbligatorio
1.3 Il reclamo civile e tributario
1.4 Le caratteristiche del reclamo tributario
1.5 La decorrenza dei termini
1.6 Lo schema di reclamo/ricorso
1.7 Le spese di giudizio ed il rimborso delle spese del procedimento di reclamo
– Schema di reclamo/ricorso (senza proposta di mediazione)
2 La mediazione tributaria (facoltativa)
2.1 Caratteristiche della mediazione tributaria in Italia e nel Regno Unito
2.2 La proposta di mediazione tributaria
2.3 La “controproposta” di mediazione
2.4 Le gravi ed eccezionali ragioni per disattendere la proposta di mediazione
– Schema di reclamo/ricorso (con proposta di mediazione)
3 La mediazione tributaria e la conciliazione giudiziale
3.1 Le modalità di proposizione delle domande
3.2 La conclusione della procedura di mediazione e di conciliazione
3.3 Le differenti caratteristiche della mediazione e della conciliazione
3.4 Gli effetti della mediazione, della conciliazione e dell’acquiescenza
4 La mediazione tributaria e gli altri istituti deflattivi
4.1 La mediazione tributaria e gli altri istituti deflattivi
4.2 La mediazione tributaria e l’autotutela
4.3 La mediazione tributaria e l’accertamento con adesione
4.4 Riflessioni conclusive
– Domanda di accertamento con adesione ai sensi e per effetti del D.Lgs. n. 218 del 1997
5 Le strategie di difesa del contribuente: fase pre-contenziosa e fase contenziosa
5.1 La valutazione della controversia
5.2 L’utilizzo degli istituti deflattivi: vantaggi e svantaggi
5.3 La preparazione del giudizio
• Normativa
• Prassi
• Giurisprudenza
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF