Codice
9788891627100
Reparto
Autore
Editore
Tipologia
Libri
Data pubblicazione
16 apr 2018
Collana
Pagine
77

LA RICERCA TELEMATICA DEI BENI DA PIGNORARE

Prezzo di listino 18,00 €
Prezzo a te riservato 14,40 €
Condividilo on-line
• Accesso alla ricerca telematica dei beni da pignorare
• Modalità di deposito dell’istanza ex art. 492 bis c.p.c.
• Contenuto dell’istanza
• Partecipazione del creditore procedente alla ricerca dei beni
• Effetti del mancato funzionamento delle strutture tecnologiche dell’ufficiale giudiziario
• Come si redige e comunica il processo verbale
• Modalità di deposito dell’istanza di accesso all’anagrafe tributaria presso l’Agenzia delle Entrate
• Nuove forme di pignoramento mobiliare o presso terzi eseguite ai sensi dell’art. 492 bis c.p.c.
• Costo per il creditore procedente dell’intervento dell’ufficiale giudiziario
• Impugnabilità del provvedimento del Presidente del Tribunale
» Come si accede alla ricerca telematica dei beni da pignorare?
» Come si deposita l’istanza ex art. 492 bis c.p.c.?
» Come si redige e si comunica il processo verbale?
» Può il creditore procedente partecipare alla ricerca dei beni?
» Cosa succede se non funzionano le strutture tecnologiche dell’ufficiale giudiziario?
» Come si depositano le istanze di accesso all’anagrafe tributaria presso l’Agenzia delle Entrate e la banca dati dell’INPS?
» Il provvedimento del Presidente del Tribunale è impugnabile?

Questo nuovissimo fascicolo contiene istruzioni pratiche per la ricerca telematica dei beni da pignorare, istituto che persegue lo scopo di rendere efficiente il processo esecutivo colmando il divario esistente tra creditore e debitore.
Quesito 1. Qual è il quadro normativo in cui si inserisce l’istituto della ricerca telematica dei beni da pignorare?
Quesito 2. Quali sono i presupposti per l’accesso alla ricerca telematica dei beni da pignorare?
- L’istanza ed il decreto ex art. 492 bis c.p.c. nel sistema ideato dal legislatore
- La ricerca con modalità telematiche ed il pignoramento nel sistema ideato dal legislatore
Quesito 3. Quali sono gli ulteriori casi di applicazione di ricerca con modalità telematiche?
Quesito 4. Quali sono le modalità pratiche di deposito dell’istanza ex art. 492 bis c.p.c.?
- Il contenuto dell’istanza
Formula n. 1 – Istanza di ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare
Formula n. 2 – Decreto di autorizzazione ad effettuare la ricerca dei beni (artt. 492 bis c.p.c. - 155 quater e quinquies disp. att. c.p.c.)
Formula n. 3 – Delega del presidente del tribunale ad un magistrato dell’ufficio
- Applicazione al diritto di famiglia
- L’accesso alla documentazione fiscale e tributaria del coniuge nei giudizi di separazione
- Il rafforzamento della tutela del credito alimentare
Formula n. 4 – Istanza di ricerca con modalità telematica dei beni da pignorare in materia di diritto di famiglia
Quesito 5. Come avviene la comunicazione del provvedimento reso dal presidente del tribunale?
- Come si redige e si comunica il processo verbale
- Al terzo esecutato viene comunicato il verbale?
Formula n. 5 – Processo verbale dell’ufficiale giudiziario recante l’indicazione delle banche dati interrogate e delle relative risultanze (art. 492 bis, c. 2 c.p.c.)
Quesito 6. Qual è l’estensione del controllo giurisdizionale del presidente del tribunale?
Quesito 7. Qual è la valenza del provvedimento di accoglimento o diniego del presidente del tribunale?
Quesito 8. Può il creditore procedente partecipare alla ricerca dei beni?
Quesito 9. Cosa comporta l’esito positivo della ricerca con modalità telematiche?
- Pignoramento mobiliare diretto
- Pignoramento mobiliare presso terzi
Quesito 10. Cosa succede se non funzionano le strutture tecnologiche dell’ufficiale giudiziario?
Formula n. 6 – Richiesta di partecipazione alle operazioni di ricerca dei beni da pignorare (art. 155 ter, c. 1, disp. att. c.p.c.)
Quesito 11. Quali sono le modalità pratiche di deposito dell’istanza di accesso all’anagrafe tributaria presso l’Agenzia delle Entrate?
- Il contenuto dell’istanza
Formula n. 7 – Istanza di accesso all’anagrafe tributaria
Formula n. 8 – Istanza di accesso all’anagrafe tributaria quale curatore fallimentare
- Le risultanze dell’accesso
- La dichiarazione dei redditi del debitore
- Atti registrati
- Le informazioni dell’archivio rapporti finanziari
Quesito 12. Quali sono le modalità pratiche di deposito dell’istanza di accesso alla banca dati dell’INPS?
- Il contenuto dell’istanza
Quesito 13. L’istanza all’Ispettorato Nazionale del Lavoro
Quesito 14. L’ufficiale giudiziario paga l’accesso alle banche dati?
Quesito 15. L’accesso alle banche dati viene pagato dal creditore procedente se non funzionano le strutture tecnologiche dell’ufficiale giudiziario?
- Qual è il costo per il creditore procedente dell’intervento dell’ufficiale giudiziario?
Salva pagina in PDF Salva pagina in PDF